WhatsApp: conversazioni criptate! Ecco come e perché…

E se qualcuno leggesse i miei messaggi? Lo hai mai pensato subito dopo aver inviato un messaggio? Probabilmente o meglio speriamo non hai motivo per rendere TOP SECRET i tuoi messaggi.

Whatsapp crittografia

Eppure da pochi giorni la più famosa APP di messaggistica ha introdotto la crittografia end-to-end, in semplici parole solo il mittente e il destinatario possono leggere il contenuto del messaggio.

Crittografia end-to-end

Whatsapp crittografia messaggio

La crittografia end-to-end è una particolare tecnica crittografica che permette la comunicazione sicura tra due nodi di una comunicazione. In parole povere solamente il mittente e il destinatario della comunicazione saranno in grado di decifrare i messaggi inviati attraverso una rete di comunicazione. Il funzionamento è basato sull’utilizzo delle cosiddette chiavi crittografiche: una pubblica e una privata.

Il software installato nel dispositivo (in questo caso Whatsapp) si occupa di generare le due chiavi:

  • chiave privata, rimarrà sul dispositivo dell’utente e servirà per decifrare i pacchetti di dati, ovvero i messaggi ricevuti,
  • chiave pubblica verrà spedita all’altro utente insieme al messaggio inviato. La chiave pubblica è utilizzata per codificare il messaggio inviato all’altro utente ed è strutturata in modo tale che solo chi possiede la relativa chiave privata è in grado di decifrarlo.

In questo modo, il messaggio criptato secondo le indicazioni pervenute dalla chiave pubblica, saranno decifrabili solo da chi possiede la relativa chiave privata. Una volta criptato il messaggio, solo il destinatario che possiede la relativa chiave privata sarà in grado di decifrarlo; ad esempio, una volta criptato, nemmeno chi lo ha inviato potrà decifrarlo.

COME FARE?

Whatsapp ha attivato automaticamente la crittografia, senza bisogno di intervento da parte dell’utente, ma affinché la crittografia sia funzionante è necessario che entrambi gli interlocutori abbiano l’ultima versione aggiornata di Whatsapp (quella in cui è stata introdotta la funzione), lo stesso vale per le conversazioni di gruppo: TUTTI DEVONO AVERE L’APP AGGIORNATA!

Nota: La procedura per aggiornare l’APP è diversa per ogni tipo di smartphone; ad esempio su Android basta andare nel Play Store, far scorrere la tendina da sinistra verso destra e tappare su “Le mie app”, a questo punto nella lista di tutte le applicazioni trova Whatsapp e aggiornarla tramite l’apposito tasto.

Per sapere se una conversazione con uno specifico contatto è criptata, puoi aprire il contatto e verificare la presenza del seguente messaggio sotto la voce Crittografia: I messaggi che invii in questa chat e le chiamate sono ora protetti con la crittografia ent-to-end. Tocca per maggiori informazioni. Con accanto un icona di un lucchetto chiuso.

È anche possibile verificare direttamente il corretto funzionamento della crittografia attraverso la seguente procedura:

  1. Fai clic sul messaggio giallo all’interno della conversazione (premi poi “Conferma” all’apertura del pop-up) oppure clicca sotto la voce “Crittografia” nel profilo del contatto interessato.
  2. Si apre la schermata di “Conferma codice sicurezza” in cui è presente un QR Code.

    Whatsapp conferma codice sicurezza

  3. Scannerizza il codice sul telefono del contatto e a sua volta, chiedigli di scannerizzare il tuo codice.

Nota: Come visto dalla procedura, per la verifica è necessario che i due contatti siano vicini tra di loro al fine di scansionare i rispettivi codici QR.

Questa procedura serve unicamente se vuoi verificare il corretto funzionamento della crittografia, che comunque ripetiamo, è attivata automaticamente e senza necessità di intervento diretto.

CONCLUSIONI

Molte persone sono state incuriosite dall’annuncio dell’attivazione di questa funzione, alcuni addirittura si sono spaventati. In realtà, se avete qualcosa da nascondere verificate che le conversazioni sensibili siano criptate, per tutti gli altri: non dovete né verificare nulla e né controllare niente… continuate a messaggiare tranquilli! 😉

Whatsapp è l’app di messaggistica più diffusa. Ti consigliamo il seguente testo, che non mancherà di strapparti qualche sorriso: Mamme che scrivono messaggi su WhatsApp. Libro divertente che raccoglie i messaggi più buffi e irriverenti tra genitori e figli.

2
Rispondi

avatar
1 Comment threads
1 Thread replies
0 Followers
 
Most reacted comment
Hottest comment thread
2 Comment authors
PippoCD Blog713 Recent comment authors
Più nuovi Più vecchi Più votati
713
Guest
713

Però il fatto che copia tutti i propri contatti sui propri server non è una gran cosa dal punto di vista della privacy. Dovrebbe essere come Skype che sa chi è registrato e registra chi si registra mentre io non ho Whatsapp ma sicuramente loro hanno il mio numero dalle rubriche dei miei amici… uff
Però almeno iniziano a criptare le conversazioni, un passo avanti.:)