Guerra alle FAKE NEWS: come evitare le notizie false

Se ne sta parlando da tempo un po ovunque e anche Facebook recentemente si è mossa, con campagne informative al riguardo. Stiamo parlando delle fake news, ovvero delle notizie false, vera piaga dei tempi moderni e in particolare sui social network.

Il fenomeno delle Notizie False

Le notizie false probabilmente sono sempre esistite; frutto di semplice disinformazione o di vere e proprie compagne diffamatorie, hanno sempre sfruttato i mezzi di comunicazione di ogni epoca per diffondersi.

Un fenomeno da non sottovalutare, che fa leva sugli stessi meccanismi alla base delle cetene di sant’antonio e delle leggende metropolitane, alimentate spesso dall’ingenuità e dalla disinformazione di molti utenti.

Negli ultimi anni il fenomeno è aumentato a dismisura e in modo preoccupante, in particolare sui social network. È proprio grazie ai social network che gli ideatori delle notizie false alimentano il loro business. Si, business perché come si può intuire, le notizie false sono create per attirare pubblico e generare traffico verso i loro siti web.

Lotta alle notizie false

Vista la grande diffusione delle notizie false, da più parti si è deciso di correre ai ripari. I principali motori di ricerca così come i social network, hanno dichiarato guerra alle fake news. Alcune settimane fa Facebook ha iniziato a muoversi, con una campagna di sensibilizzazione al riguardo.

notizie false facebook

Al contempo, come riportato anche dal New York Times, da più parti si sta lavorando al perfezionamento di alcuni algoritmi, che sarebbero in grado di riconoscere e quindi identificare automaticamente le notizie false. Facebook presto lancerà un tool che prevede che siano gli stessi utenti a segnalare le notizie false e quindi mostrare nella news feed solo le notizie ritenute attendibili.

Ma la vera lotta alle fake news, deve essere attuata in primis dagli utenti stessi, attraverso una maggiore consapevolezza e usando la “testa” prima di condividere qualsiasi cosa.

Come riconoscere le notizie false

Il punto cruciale è come riconoscere le notizie false. Ecco i principali consigli:

  1. La prima cosa da fare è controllare l’URL, ovvero il nome del dominio. Spesso i siti di notizie false utilizzano nomi molto simili a quelli di fonti attendibili.
  2. Non fidarti del titolo. Di solito nelle fake news vengono utilizzati titoli enfatizzati e altisonanti, allo scopo di catturare l’attenzione e far cliccare l’utente. Se il titolo riporta affermazioni esagerate probabilmente si tratta di una notizia falsa.
  3. Se hai aperto la notizia e non sei sicuro sia falsa, leggi tutto l’articolo e non ti fermare alle prime righe. Spesso le notizie false contengono molti errori ortografici o di battitura. In alcuni casi all’interno o in fondo all’articolo è riportato chiaramente che la notiza è falsa, inventata o non verificata.
  4. Fai delle ricerche prima di condividere. Quando incontri una notizia che attira la tua attenzione ma non sei sicuro sia vera, vai su Google e fai una ricerca. In breve tempo riuscirai a capire se la notizia è vera, oppure si tratta di una bufala.

Qui sotto ti riportiamo il decalogo completo pubblicato da Facebook.

(Clicca sull’immagine per ingrandire)

Oltre a questo, ti consigliamo di visitare alcuni siti come bufale.net o butac.it, specializzati nello smascherare le “bufale” presenti sul web. In questa pagina sono raccolti ed elencati tutti i siti web che diffondono bufale, disinformazione, notizie false o non verificate. Ti consigliamo di darci un’occhiata, magari l’ultima notizia che hai condiviso, appartiene proprio a un uno di questi siti!

Conclusioni

Siamo consapevoli che sui social si tende a condividere qualsiasi cosa con leggerezza. Troppo spesso aprendo Facebook, ci imbattiamo in notizie palesemente false, condivise dai nostri amici, i quali non fanno certo bella figura.

Ti invitiamo a fare attenzione e seguire i semplici consigli che ti abbiamo elencato. Richiede sicuramente un maggior impegno, ma in questo modo oltre a non alimentare la diffusione delle fake news, non passerai per “credulone” agli occhi degli utenti più informati e accorti. Un piccolo sforzo che va anche a tuo vantaggio!

Rispondi

avatar