Orico 6518US3 Docking Station Hard Disk – recensione

Sulla nostra scrivania oggi un prodotto tanto semplice quanto utile: stiamo parlando di una docking station per hard disk. Con una docking station hard disk, puoi collegare rapidamente qualsiasi hard disk al PC, permettendo di usare il disco come un comune hard disk esterno. Si rivela quindi un oggetto molto utile, per recuperare dati da vecchi HDD, fare backup e tanto altro.

orico 6518us3

Orico 6518US3

La docking station Orico 6518 è disponibile in diverse versioni a seconda della tipologia di connessione. Noi abbiamo provato la 6518US3, docking station hard disk SATA singolo, con interfaccia USB 3.0.

Scatola e dotazione includono:

  • Docking station Orico 6518US3
  • Cavo USB 3.0
  • Alimentatore da parete (12V – 2,5A)
  • Manualistica rapida

La docking station Orico 6518 ha un design sobrio e funzionale. La struttura a forma orizzontale è realizzata in plastica dura e risulta piuttosto solida. Nella parte anteriore è posizionata l’elettronica e le connessioni per l’alimentazione e per il cavo USB. Nella parte superiore un tasto per accensione / spegnimento e un led di stato. Nella parte inferiore quattro piedini in gomma assicurano una buona presa sulle superfici piane.

Orico 6518us3 connettore sata

A livello di specifiche, Orico 6518 supporta hard disk (HDD e SSD) SATA da 2,5″ e 3,5″, con capacità massima fino a 4 TB. Per collegare il disco alla docking station è sufficiente appoggiarlo sulla base di appoggio e spingerlo in avanti con una leggera pressione. Dalle nostre prove possiamo dire che i dischi aderiscono bene e con una buona presa. Nel caso di unità da 2,5″ basta accostare il disco sulla parte destra, in modo da far coincidere i contatti tra il disco è la docking station Orico.

Come detto in precedenza, Orico 6518US3 sfrutta l’interfaccia USB 3.0. Il cavo in dotazione di buona qualità e conforme allo standard, ha una lunghezza di circa 1 m. Abbiamo testato il funzionamento con HDD meccanici SATA2 e SATA3 sia da 2,5″ che da 3,5″. Ovviamente è garantita la retro compatibilità con standard SATA precedenti e con USB 2.0 o inferiori.

Per quanto riguarda i sistemi operativi supportati, è compatibile con Microsoft Windows e Apple Mac OSX, senza necessità di driver; quando si collega al computer, viene riconosciuta automaticamente.

Dai nostri test la docking station Orico 6518 si è comportata bene e senza incertezze. Le prestazioni ovviamente sono influenzate da mole variabili. Principalmente dipendono dalla tipologia di connessione (se collegato a porte USB 3.0 o 2.0 ad esempio), dal tipo di disco collegato e non di meno dal PC in uso e dalla dimensione dei file trasferiti.

Fatte queste premesse a titolo di esempio riportiamo alcuni test eseguiti. Iniziamo con i dati riscontrati con un Hard Disk SATA3 Seagate Barracuda da 1 TB:

orico6518us3 test USB3 seagate hdd

USB 3.0

orico6518us3 test USB2 seagate hdd

USB 2.0

La velocità in USB 3.0 si attesta su ottimi livelli, così come in USB 2.0, ovviamente limitato dallo standard inferiore. Tra gli altri test, come ulteriore prova abbiamo collegato in USB 2.0, su un PC meno recente, un vecchio HDD Maxtor SATA2 da 160 GB:

orico6518us3 test USB2 maxtor hdd

Come si può vedere i risultati pur essendo inferiori, non si discostano enormemente dalla velocità del più recente disco SATA3, essendo per di più limitati dall’interfaccia USB 2.0. I risultati ottenuti come premesso sono puramente indicativi, e questi riportati sono solo alcuni dei test effettuati. Nel complesso la docking station Orico 6518 si è comportata positivamente, anche se come ribadito, la velocità di trasferimento dipende dall’interfaccia USB utilizzata e dal tipo di disco collegato.

Conclusioni

In commercio esistono molte alternative, sia più economiche che più avanzate, ma  la docking station Orico 6518 rappresenta un buon compromesso tra prezzo e qualità. È un accessorio a nostro avviso molto utile, ad esempio per recuparere dati da un vecchio HDD o per fare copie di backup, etc. Se hai necessità di viaggiare, naturalmente è più indicato un box esterno, ma per l’utilizzo in casa o in ufficio, una docking station è sicuramente più pratica. Promossa!

Link al prodotto su Amazon.it

Struttura solida e di buona qualità

Tasto di accensione / spegnimento

Capacità massima supportata fino a 4 TB

Link al prodotto su Amazon.it

Un’alternativa molto interessante è la docking station Orico 6629US3 –> Link Amazon. Si tratta di una docking station dual bay, che supporta due hard disk simultaneamente. Include anche la possibilità di clonazione / duplicazione degli hard disk senza connessione al computer. Dotato di interfaccia USB 3.0, supporta tutte le unità SATA con capacità fino a 8 TB.

Rispondi

avatar