Synology DS216se server NAS 2 bay – la recensione

Parliamo di NAS (Network Attached Storage) ovvero di un dispositivo (del tutto simile a un vero e proprio computer) per archiviare e condividere dati all’interno di una rete informatica. Inizialmente diffusi solo in ambito aziendale, negli ultimi anni sono sempre più utilizzati anche in casa, grazie a soluzioni più semplici da configurare e dai costi più contenuti. Abbiamo provato il Synology DS216se, un NAS a due bay economico, ma dalle grandi potenzialità, adatto oltre che per i privati anche per professionisti e piccole imprese.

Synology DS216se

Il Synology DS216se è un server NAS 2 bay di fascia entry level. I Nas a 2 bay sono i più diffusi a livello privato e nelle piccole reti informatiche, di solito usati nella configurazione RAID 1 che come vedremo assicura la ridondanza dei dai e una buona affidabilità.

Synology è una società fondata nel 2000, leader nella realizzazione e sviluppo di sistemi per l’archiviazione dei dati, in particolare di Server NAS con elevate prestazioni e funzionalità avanzate. Tra i numerosi NAS del suo catalogo si possono trovare modelli adatti sia ad uso privato/home sia soluzioni per piccole, medie e grandi aziende.

Partiamo dalla scatola, realizzata in cartoncino con una struttura simil valigetta, il cui contenuto include:

  • NAS Synology DS216se
  • Alimentatore esterno
  • Cavo di alimentazione per il collegamento alla rete elettrica
  • Cavo LAN Ethernet RJ-45
  • Nota cartacea di benvenuto

Il Synology DS216se ha un design piuttosto sobrio, non si discosta molto da quello di altri NAS simili, di forma a parallelepipedo è realizzato in plastica rigida di colore bianco lucido con un inserto grigio scuro nella parte frontale. Sul fondo 4 piedini in gomma garantiscono stabilità e smorzamento delle vibrazioni.

La dimensione del NAS è di 165 x 100 x 225.5 mm per un peso da vuoto di circa 0,87 Kg. Il box si apre attraverso un’apertura sul piano verticale, che suddivide il box in due parti, con un sistema a incastro semplice; il box del NAS è abbastanza solido, nonostante il peso leggero e l’utilizzo di materiali economici. Ricordiamo comunque che si tratta di un modello entry level per la tipologia di prodotto, quindi nel complesso soddisfacente.

L’installazione dei dischi è molto semplice: è sufficiente aprire il box e inserire gli HDD nelle apposite staffe e serrare con le viti in dotazione. Una volta installati, i dischi risultano posizionati in verticale; in coda ai due bay è presente una ventola da 92 mm per il raffreddamento dei dischi.

Synology DS216se

A livello hardware, il Synology DS216se è dotato di una CPU a 32 bit Marvell ARMADA 370, basato su un SoC ARM v7, a singolo core con frequenza di 800 MHz. La memoria RAM a disposizione del sistema è di 256 MB di tipo DDR3.

Le porte di connessione si trovano sul retro del NAS, e comprendono una porta LAN Ethernet, e due porte USB 2.0 per collegare eventuali periferiche esterne da condividere in rete, come ad esempio un HD esterno USB. Per i dischi interni è utilizzato il file system EXT4, che rappresenta l’ultima versione introdotta nei sistemi GNU/Linux; mentre i dischi esterni possono essere di tipo: EXT4, EXT3, FAT, NTFS e HFS+ (quest’ultimo in sola lettura).

Software DiskStation Manager (DSM) 6

La parte fondamentale di tutto il funzionamento del NAS è costituito dal software e dal sistema operativo, DiskStation Manager (DSM) 6.0 sviluppato direttamente da Synology. DSM è un sistema leggero di derivazione GNU/Linux basato su browser web, che mette a disposizione un’ampia serie di applicazioni e servizi per la gestione dei dati.

Tra le funzionalità più interessanti segnaliamo:

File Station: semplice strumento per gestire e condividere i file archiviati sul NAS. Puoi organizzare i file ed effettuare ricerche per trovare rapidamente ciò che cerchi.

Cloud Station Drive: permette di creare un vero cloud privato, che sincronizza i dati tra tutti i tuoi dispositivi, quali ad esempio computer, smartphone, tablet o altri NAS Synology. In pratica con il Cloud Station Drive, tutti i file nella cartella /CloudStation <home utente> (o qualsiasi altra cartella si sceglie di sincronizzare), verranno inviati al NAS e quindi distribuiti ad altri client, quando essi effettuano l’accesso con lo stesso account Cloud Station. In questo modo, si garantisce l’accesso offline all’ultima versione del file. Le modifiche apportate ai vari client verranno ordinati per data e ora, in modo che l’ultima versione modificata sarà sempre quella attiva. Se per ipotesi, si modifica lo stesso file su due diversi client mentre si è offline, quando si va nuovamente on-line, verranno sincronizzati con la versione più recente. Per riassumere, questa funzione effettua una sincronizzazione bidirezionale tra tutti i client.

Backup completo e personalizzabile attraverso le funzioni:

Cloud Station Backup: per backup dei file del tuo PC (anche singoli file o cartelle), con backup incrementale e cronologia personalizzabile delle versioni fino a 32 copie nel tempo, consentendo di tornare indietro e recuperare i file sovrascritti o eliminati accidentalmente. A differenza di Cloud Station Drive, questa è una soluzione di backup, e può essere configurato per sincronizzare più cartelle o l’intero disco se necessario. Qulasiasi modifica ai file verrà replicato in tempo reale sul NAS. La sincronizzazione avviene quindi in modo unidirezionale.

Hyper Backup: soluzione di backup vero e proprio. Offre possibilità multi-versione riuscendo a ridurre drasticamente lo spazio di archiviazione necessario. La destinazione per il backup può essere configurata su più unità tra locali ed estene. Puoi scorrere le versioni precedenti ordinate per data in modo semplice, attraverso gli strumenti File Station o Hyper Backup Explorer.

Alcune di queste funzionalità sono molto preziose per proteggere i propri dati, anche dai ransomware e dai cryptolocker virus. Per approfondire questi aspetti, consulta questo articolo.

Esistono poi tutta una serie di pacchetti e funzionalità aggiuntive che possono essere installate sul NAS; il sistema integra uno store con la presenza di applicazioni proprietarie e di terze parti.

Per quanto riguarda la fruizione da mobile, Synology mette a disposizione un’ampia serie di app tra cui: MailPlus, DS note, DS audio, DS video, DS photo, DS cloud, DS file, DS download e DS cam, che consentono di accedere e gestire i contenuti del DS216se con smartphone e tablet. Possibilità di fare streaming dei contenuti multimediali tramite protocollo DLNA.

Per le specifiche complete del Synology DS216se, puoi consultare la seguente pagina web.

Installazione e test

Per mettere in funzione il NAS, si devono effettuare i seguenti step:

1. Installazione degli Hard Disk.

Aprendo il box, si accede a i due bay da 3,5″ per l’alloggiamento degli hard disk.

Sono supportati tutti i dischi con interfaccia SATA II e SATA III, con la possibilità di utilizzare anche dischi da 2,5″ (inclusi gli SSD), con l’utilizzo di un adattatore per bay da 3,5″. Nella quasi totalità dei casi comunque, saranno utilizzati HDD meccanici da 3,5″, più adatti per l’uso di un NAS.

Con l’acquisto del NAS (come di consuetudine) non sono inclusi gli Hard Disk. È consigliabile utilizzare due dischi identici, in particolare nel caso di configurazione in RAID1. Se devi scegliere degli HDD per il tuo NAS, consigliamo la serie WD Red di Western Digital, progettati per l’utilizzo nei NAS e ottimizzati per il funzionamento in RAID continuo 24/7.

Abbiamo testato il funzionamento del DS216se, montando due HDD Western Digital Blue da 500 GB, configurati in RAID 1, per provare le varie funzionalità. Nella modalità RAID 1, il sistema crea una copia esatta (mirroring) replicando il contenuto su tutti i dischi presenti (2 nel caso di un Nas 2 bay). Questa tecnica di ridondanza dei dati, permette quindi di aumentare la sicurezza dei dati archiviati; per contro si utilizzano due Hard Disk, pur sfruttando la capacità di un singolo disco.

In questo articolo mostriamo come utilizzare questo NAS, per proteggere i dati da un’eventuale infezione con un cryptolocker virus.

2. Collegamento del NAS alla rete LAN.

3. Download e installazione del sistema operativo DiskStation Manager (DSM) 6.

Vai alla pagina download di Synology.

Seleziona il tipo di NAS → 2 bay

Seleziona il modello → DS216se

A questo punto scarica DSM 6 e installalo.

4. Creazione account utente Synology

5. Installazione delle App disponibili e controllo aggiornamenti, dopo aver fatto il login da locale –> http://find.synology.com.

6. Installazione delle applicazioni nel PC o Mac per la gestione delle funzioni da utilizzare, come ad esempio: Synology Assistant, Synology Cloud Station Drive, Synology Cloud Station Backup, etc..

Terminata l’installazione, il NAS è pronto per essere utilizzato e puoi iniziare a trasferire i file o programmare le funzioni di backup.

Nota: Se non sei molto esperto o non hai mai usato un NAS, la configurazione potrebbe risultare poco intuitiva. Inizialmente dovrai familiarizzare con il sistema, ma superato l’impatto iniziale poi potrai sfruttare le numerose funzioni a disposizione.

Abbiamo testato il funzionamento del NAS, trasferendo file e verificando le varie modalità di backup con relativo ripristino dei file. La velocità di trasferimento dei file è abbastanza buona. L’hardware che equipaggia il DS216se pur non essendo molto potente, riesce a garantire prestazioni sufficienti con un uso non troppo spinto, mentre con un uso più intenso la velocità del sistema tende inevitabilmente a scendere. Ricordiamo comunque che si tratta di un NAS entry level, quindi comprensibile.

Questo slideshow richiede JavaScript.

✅ Sistema operativo (DSM 6.0) affidabile e ricco di funzionalità

✅ Supporto di Synology e della community

⛔ Configurazione poco intuitiva per i meno esperti

⛔ Prezzo sopra la media

Conclusioni

Il Synology DS216se si è dimostrato un buon NAS, mantenendo fede alla buona tradizione di Synology. Pur essendo un prodotto economico, include molte delle funzionalità presenti nei modelli più costosi. L’hardware come visto, soffre un po in alcune circostanze ma non rappresenta un problema in termini di funzionamento.

Il prezzo forse risulta leggermente sopra la media, ma in questo caso il valore di questo NAS è giustificato dall’ottimo software DSM (tra i migliori in circolazione per i sistemi NAS) e dal supporto di Synology, con continui aggiornamenti e miglioramenti a software e app. In conclusione se vuoi avvicinarti a un sistema NAS completo e affidabile ma economico, il Synology DS216se rappresenta una scelta valida.

Vai alla pagina prodotto su Amazon.it

Se cerchi un NAS con prestazioni migliori, a un prezzo leggermente superiore puoi comprare il Synology DS216j [Link Amazon.it], server NAS a 2-bay del tutto simile al DS216se, ma con CPU dual-core da 1 GHz e 512 MB di RAM.

2
Rispondi

avatar
1 Comment threads
1 Thread replies
0 Followers
 
Most reacted comment
Hottest comment thread
2 Comment authors
PippoCD BlogGiancarlo Recent comment authors
Più nuovi Più vecchi Più votati
Giancarlo
Guest
Giancarlo

Secondo voi riesco a inserire dischi idea con adattatore sata chiudendo il coperchio?