Come gestire le password Alcuni metodi e consigli per organizzare le tue password.

Probabilmente ti sarà capitato di dimenticarti una password! In questo articolo vediamo come gestire le password, dai metodi fai da te, fino ai moderni password manager.

Password questa sconosciuta

Tutti i giorni abbiamo a che fare con le password: dal login ai profili social, alla email fino ai negozi online. Ogni servizio online o remoto, richiede una username e una password per potervi accedere.

password manager

Lo username o nome utente, identifica uno specifico profilo utente. La password o codice d’accesso, rappresentato da una stringa alfanumerica, permette di accedere in modo univoco a quel determinato profilo. Ogni account necessita come minimo di questa coppia di dati per accedere in modo esclusivo.

Considerando i numerosi servizi ai quali sarai iscritto, parliamo dunque di decine di dati di accesso da ricordare. Molti probabilmente utilizzano sempre la stessa password, ma come visto in questo articolo, è altamente sconsigliato per ovvi motivi di sicurezza.

Nota: alcuni servizi online permettono la registrazione e l’accesso attraverso il proprio account Facebook. Questo se da un lato facilità la registrazione, dall’altro pone seri problemi di privacy e di sicurezza, pertanto noi lo sconsigliamo.

Come fare quindi per non dimenticare tutte le nostre password?

Come gestire le password

In passato agli albori di internet, si era soliti appuntarsi i dati di accesso in un semplice foglietto o post-it. Non era raro vedere biglietti con sopra scritti i dati di accesso alla propria email e siamo certi alcuni ancora lo fanno! Questa soluzione oltre che poco pratica e poco sicura, diventa improponibile nel momento in cui si hanno decine di dati di accesso da appuntare. Insomma, la cara vecchia carta e penna non delude mai, ma in questo caso non rappresenta più una soluzione praticabile.

Una buona soluzione può essere quella di inserire i propri dati in un file di testo salvato nel proprio pc, smartphone o hdd esterno. Questo metodo molto semplice e pratico, pone comunque dei dubbi a livello di sicurezza, visto che in un comune file sarebbero salvati tutti i propri dati di accesso. In parte si potrebbe risolvere proteggendo il file con una password attraverso un archivio compresso o software quali LockNote.

Una alternativa può essere quella di salvare le password in un file di testo e mettere quest’ultimo all’interno di una cassaforte virtuale, come qualla ad esempio che fornisce il software Steganos Safe.

Soluzioni più recenti prevedono la possibilità di utilizzare un Password manager, ovvero un Gestore Password, per gestire tutte le proprie password.

Safe in cloud password manager

Safe in cloud è un semplice gestore password, che permette di organizzare e gestire le proprie password in modo semplice e sicuro.

safe in cloud

Installabile come applicazione su Windows 7, 8 e 10 e tecnicamente anche su Windows XP, anche se quest’ultimo ufficialmente non è supportato. Disponibile anche come estensione dei browser (da installare manualmente).

A livello di App è presente su Google Play Store, App Store e Mac Store Apple.

Per iniziare a usare Safe in Cloud, sono sufficienti questi semplici passaggi:

1. Installare app / software.

2. Creare il Database con le proprie password. Il Database, memorizzato nel file safeincloud.db è protetto da una Password generale del programma, senza la quale non sarà possibile in alcun modo consultare i dati. I dati sono criptati con standard AES a 256-bit. Si raccomanda di scegliere una password sicura: il software mette in guardia sulla sicurezza della stessa e indica un tempo in cui può essere trovata (es: 12 caratteri con maiuscole, numeri e simboli indica 5 anni).

3. Possibilità di salvare il database (file safeincloud.db) in un Cloud di terze parti a scelta, come Dropbox, One Drive, Google Drive, etc…

Come funziona Safe in cloud

Ci sono due modalità di utilizzo:

Manuale:

Aprire l’applicazione, inserire la password generale, selezionare il servizio, cliccare sopra la password (la stessa viene copiata automaticamente negli appunti), incollarla nel browser tramite tasto destro → incolla.

Automatica:

Installare l’estensione del browser, una volta nel sito dove è necessario inserire la password cliccare l’icona di safeincloud e inserire la password generale, verrà inserita automatica la password corretta al sito internet.

safe in cloud

Se non ti fidi del cloud puoi comprare dei dispositivi come l’ Identos ID50 USB, che utilizza una crittografia hardware per proteggere le tue password.

Safe in Cloud è scaricabile gratuitamente su PC, Mac e su mobile. Disponibile anche la versione dell’app a pagamento, che include alcune funzionalità aggiuntive. Per ulteriori informazioni puoi cercarlo all’interno degli store o visitare la seguente pagina web.

Oltre a Safe in Cloud esistono altri password manager in commercio. Tra i migliori prodotti commerciali, citiamo quello offerto da Kaspersky:

4
Rispondi

avatar
2 Comment threads
2 Thread replies
0 Followers
 
Most reacted comment
Hottest comment thread
3 Comment authors
713PippoCD BlogSergej Recent comment authors
Più nuovi Più vecchi Più votati
713
Guest
713

Non è che mi fidi molto delle nuvole e del password manager. Per me che sono reduce (ormai lontano) da una laurea in matematica mi incuriosisce molto e mi attira il “tempo di decifrazione” come informazione.:)

Sergej
Guest
Sergej

Grazie Pippo molto istruttivo e anke protettivo il programma, si può scaricare ed è free o a pagamento?